Powder Bed Fusion

Il processo Powder Bed Fusion utilizza l’energia termica per fondere punti specifici su uno strato di polvere metallica. L’energia termica – prodotta da una sorgente laser – fonde la polvere, che raffreddandosi si solidifica e in questo modo viene realizzata ogni parte del prodotto. Il pezzo viene realizzato partendo da un design a strati, con un processo che viene ripetuto strato dopo strato per andare a comporre la forma finale. Dopo la fusione di un livello, la piattaforma di costruzione si abbassa, il recoater deposita un nuovo strato di polvere metallica e il procedimento si ripete.



Print Sharp 250

La soluzione Powder Bed Fusion (PBF) a medio volume (250x250x300mm) di Prima Additive per applicazioni industriali. Una macchina compatta e facile da utilizzare per la produzione di geometrie complesse con un’elevata qualità del pezzo finito



Print Genius 250

Una soluzione ottimizzata per la produzione, grazie alla tecnologia multi laser. Due laser lavorano simultaneamente sulla stessa area, riducendo il tempo di produzione e aumentando la produttività.